Problemi comunicazione con il Partner - Adriano Rossi - Sociologo

Vai ai contenuti

Problemi comunicazione con il Partner

ARGOMENTI > Crisi di Coppia

Problemi di comunicazione con il partner

 
la comunicazione in amore
La comunicazione in amore è fondamentale. Una coppia è felice quando c’è intesa, dialogo, complicità. Chi ha problemi di comunicazione con il partner si sente avvilito e non riesce a vivere una relazione appagante e felice. A risentirne non sono solo le interazioni con il compagno o la compagna, ma anche le emozioni e gli stati d’animo.

A lungo andare, le difficoltà di dialogo minano l’intero complesso della relazione. L’altro è sempre più lontano, irraggiungibile, fino a diventare una sorta di estraneo. Il legame che lega i due partner viene messo in discussione e con esso ne risente il proprio benessere psico-fisico.  Cosa fare? Esistono delle tecniche per risolvere i problemi di coppia legati alla mancanza di comunicazione?
 

Sommario:


Perché nascono i problemi di comunicazione nella coppia?

Come sociologo ed esperto motivazionale mi trovo frequentemente ad affrontare un relazione in crisi da tempo, dove è evidente la presenza di problemi di comunicazione con il partner.

All’inizio di una relazione, ciascuno dei due partner è particolarmente propenso a farsi conoscere e a conoscere l’altro. Entrambi raccontano qualcosa di sé, e sono pronti ad ascoltare l’altro con interesse e curiosità. L’impegno profuso nella comunicazione è spontaneo e naturale.

Dopo il primo periodo, gli impegni si fanno più pressanti, la comunicazione più essenziale. L’interesse per quello che l’altro ha da dire va scemando. Si parla sempre meno, e quando lo si fa è sempre più per ragioni pratiche e sempre meno per raccontare se stessi, la propria storia, i propri stati d’animo.

Pian piano lo spazio della condivisione si restringe, e ogni tentativo di ricrearlo porta con sé una sensazione di disagio. Ci sono coppie che trascorrono tutta la vita in questo silenzio, come due binari paralleli che si estendono in uno spazio infinito. Ogni volta che la vita li porta ad incrociarsi, ciascuno dei due partner ritrova l’altro molto diverso dalla persona conosciuta all’inizio della relazione.

La mancanza di comunicazione genera un forte senso di solitudine

In questa assenza di comunicazione tra i partner, il senso di solitudine è profondo. Le aspettative create all’inizio, così come i sogni e la speranza di fare un percorso di vita insieme, sono state deluse. Si ha la sensazione di avere subito un torto, di essere stati traditi e illusi; la fiducia nel partner e nella coppia va scemando.

Non solo il partner non è colui che credevate fosse all’inizio, ma è anche una persona molto diversa da voi. Le caratteristiche che fin da subito non vi sono piaciute, e che per qualche tempo non vi sono sembrate rilevanti, o che avete creduto di poter cambiare, adesso sono lì ad acuire quel senso di estraneità. Le somiglianze che vi avevano uniti, all’improvviso, non vi sembrano più così evidenti.

La mancanza di comunicazione porta i due partner a crescere l’uno accanto all’altro, ma non insieme. Le evoluzioni interiori, i cambiamenti di gusti, i nuovi progetti non vengono comunicati, e si smette di essere ricettivi ai mutamenti dell’altro. A volte si dà per scontato che l’altro conosca i nostri stati d’animo a prescindere, e che quindi non ci sia bisogno di comunicare cosa vogliamo. Un grosso errore: quando ci si rende conto che non è così, si cade in uno stato di rabbia e frustrazione.  Spesso la continua mancanza di dialogo mette in discussione ciò che si prova davvero per l'altra persona e può dare origine anche ad .


Difficoltà di dialogo con il partner: cause e soluzioni

La comunicazione non è mai unidirezionale: produce sempre una reazione negli interlocutori, che, a sua volta, determina un comportamento nel soggetto di partenza. Ecco perché è più corretto dire che si tratta di un processo circolare.

Esistono degli atteggiamenti che possono rendere la comunicazione con il partner fallimentare:

· Recriminazioni: mettere continuamente in evidenza le presunte colpe del partner è deleterio per la relazione, perché tende a creare nell’altro una reazione emotiva di ribellione.
· Giudizi: quando ci si pone in una condizione di superiorità continuando a giudicare o criticare il partner il che non fa altro che creare tensione.
· Puntualizzazioni: dire al partner come dovrebbe comportarsi nella relazione, imponendo delle regole, può creare nell’altro un desiderio di trasgressione.

In generale, colpevolizzare il partner, biasimarlo, criticarlo, rinfacciargli continuamente qualcosa, non è mai un atteggiamento costruttivo nella coppia.

Per ottenere un dialogo efficace, bisogna seguire alcune semplici regole:

· Domandare: invece di affermare qualcosa, ponete le domande giuste, portando il partner a comprendere il vostro punto di vista e giungere così ad una congiunzione di vedute.
· Evitate di mettervi nei panni dell’insegnante impartendo continue lezioni su come deve funzionare una relazione, su cosa è giusto e su cosa è sbagliato. Per influenzare il partner, imparate ad evocare emozioni e sensazioni intense quando parlate con lui.
· Agire: il dialogo è importante; tuttavia, se volete davvero risolvere i problemi di coppia non basta parlare: dovete tradurre i buoni propositi in azioni concrete.

Per migliorare la vostra relazione, dovrete mantenere la mente sempre aperta al dialogo e al confronto, evitando tutti quegli atteggiamenti che fanno fallire la comunicazione. Spesso la comunicazione può aiutare una coppia a ritrovare l'armonia persa parchè non si riesce a .

12 esercizi per risolvere i problemi di coppia attraverso la comunicazione

Così come ci si prende cura di un giardino innaffiando le piante e potando le parti morte affinché crescano sane e rigogliose, così bisogna curare una relazione, mettendo in atto ogni giorno i comportamenti giusti per farla prosperare. Come abbiamo visto, alla base di un rapporto d’amore sano c’è la comunicazione: gran parte del lavoro sarà dunque orientato a migliorare le nostre capacità comunicative e di comprensione dell’altro.

Ecco 12 esercizi per facilitare una comunicazione di coppia efficace da applicare quotidianamente:

1. Comunicate
Può sembrare banale, ma la prima regola di una buona comunicazione di coppia è proprio comunicare. Questo significa che dovete parlare con il partner anche quando non ve la sentite, quando arrivate stanchi da lavoro, quando andate di fretta, o quando date per scontato che sappia perfettamente cosa provate. A volte bastano poche parole, un gesto affettuoso, un sorriso per dire qualcosa di importante al partner e migliorare sensibilmente il rapporto.

2. Imparate a tenere sotto controllo le emozioni
Evitate di arrabbiarvi e perdere la pazienza. Mantenere un atteggiamento aggressivo non aiuterà il partner a comprendervi meglio. Spiegate con pazienza il vostro punto di vista, le vostre necessità, evitando di rinfacciare all’altro la scarsa capacità di capirvi.

3. Ascoltate
La chiave per una comunicazione con il partner efficace è l’ascolto. Non concentratevi solo sui vostri pensieri, ma cercate di capire le esigenze dell’altro, i suoi desideri, i suoi stati d’animo.

4. Empatizzate
Ma ascoltare non basta, serve uno sforzo in più: empatizzare con i problemi e gli stati d’animo del partner. Aderendo al suo stato emotivo profondo, riuscirete davvero a comprendere cosa prova e le motivazioni alla base di certi suoi atteggiamenti.

5. Evitate le recriminazioni
Accusare il partner per qualcosa accaduto in passato non serve a niente: riflettete, lo state incolpando di qualcosa che non ha più luogo e che lui non può far nulla per cambiare. I problemi vanno affrontati man mano che si presentano: se qualcosa nel suo comportamento vi ferisce, parlatene apertamente con lui, spiegandogli cosa vi fa stare male. Questo non significa che dovete criticare e puntualizzare ogni suo atteggiamento sbagliato: come abbiamo già avuto modo dire, questo comportamento tende ad irritare il partner e a creare in lui un sentimento di ribellione.

6. Nella comunicazione di coppia sostituite l’io al tu
Pensate all’accusa implicita nella frase: “tu non hai capito”. Significa: tu non sei in grado di comprendere i miei sentimenti, non hai prestato abbastanza attenzione, non sei abbastanza sensibile, ecc. Chi si sente rivolgere questa frase tende a mettersi sulla difensiva. Lo stesso concetto può essere espresso senza sottintendere un’accusa: basta usare l’”io” al posto del “tu”. Provate invece a dire” forse non mi sono spiegato”. Suona diverso, no? Allo stesso modo, frasi che implicano una critica come “Fai sempre quello che vuoi tu”, “non mi ascolti mai”, possono essere sostituite con frasi che implicano un’autocritica, come “non riesco a spiegarti cosa voglio”, “non riesco mai a farmi capire”.

7. Non date per scontato cosa pensa e desidera il partner
Spesso nella comunicazione di coppia, ma anche in altre tipologie di comunicazione, si dà per scontato di conoscere perfettamente l’altro, di sapere cosa pensa e desidera, e si agisce di conseguenza. Così si finisce per impegnarsi a fare cose che in realtà l’altro non vuole, pensando di fargli un piacere. Per risolvere questa situazione, ricordate di chiedere dei feedback ogni tanto, ovvero di verificare cosa l’altro vuole veramente. In questo modo riuscirete ad entrare in maggiore sintonia e non rischierete di sprecare energie in cose che non interessano né a voi né al partner.

8. Attenzione all’ironia
Mentre l’autoironia può aiutare la coppia a comunicare meglio, l’ironia sull’altro tende ad offendere e a ferire il partner. Ogni tanto va bene, ma non esagerate, altrimenti l’altro si sentirà svalutato e preso in giro. Se proprio non potete fare a meno dell’ironia, compensatela con elogi che mettano in risalto i pregi e i punti di forza del partner.

9. Comunicate anche attraverso i gesti
La comunicazione non è fatta solo di parole, ma anche di piccoli gesti che facciano sentire l’altro speciale. Non c’è bisogno di lanciarsi con il paracadute gridando ti amo, bastano piccole dimostrazioni d’affetto come portargli il caffè a letto, acquistare un regalino ogni tanto o fargli un bel massaggio quando è stanco. I piccoli gesti sono più preziosi quando non vengono richiesti, ma donati con amorevole spontaneità.

10. Preferite la voce alla parola scritta
Evitate di comunicare i vostri pensieri per iscritto, tramite WhatsApp, mail o bigliettini, preferite sempre la voce. In questo modo renderete il vostro pensiero più chiaro ed eviterete possibili ambiguità, tipiche della parola scritta. Riservate i messaggi alle piccole comunicazioni pratiche e affrontate i discorsi più importanti faccia a faccia, utilizzando tutto il linguaggio del corpo per farvi capire.

11. Ridete insieme
Il senso dell’umorismo è un efficace strumento di unione della coppia. Ridere insieme al partner aumenta il senso di intimità e fa sentire entrambi parte di una squadra, migliorando il modo in cui la coppia supera le difficoltà.

12. Chiedete quello di cui avete bisogno
Non pretendete che l’altro sia un veggente e sappia esattamente cosa volete. Imparate a comunicare al partner le vostre necessità, in modo che lui sappia come accontentarvi in modo efficace. Conoscersi e amarsi non significa saper prevedere ogni desiderio del partner.

Una coppia che comunica è una coppia felice

Comunicazione efficace nella coppiaSe la mancanza di comunicazione può creare una vera e propria crisi di coppia, una buona comunicazione, al contrario, è la chiave per una relazione felice e duratura. Non è necessario avere interessi comuni, vi basterà trascorrere del tempo insieme.

Una comunicazione efficace può risolvere problematiche apparentemente insormontabili.
Se il tuo obiettivo è tornare con un ex allora ti consiglio di leggere i miei articoli cliccando sui link:

Difficile riuscirci quando la comunicazione è già in crisi da tempo nella coppia, eppure questa può avvenire lentamente, apportando piccoli cambiamenti quotidiani. Qualche idea? Guardare una commedia commentando e ridendo insieme di quello che accade sullo schermo, concedersi una bella cenetta approfittandone per dialogare con il partner. Raccontate quello che vi è capitato durante la giornata, parlate di ciò che vi piace e di ciò che desiderate, senza dimenticare di mostrarvi interessati ai racconti dell’altro, anche quando parla di una passione o di un hobby non condiviso. Se lui non si apre, stimolate il dialogo ponendo domande dirette.

Tra le buone abitudini di una coppia felice, c’è quella di salutarsi sempre in modo affettuoso. Ci sono coppie che non si salutano mai, o si limitano ad un “ciao” indifferente. Quando l’altro torna dopo un’assenza di qualche ora, è importante dimostrargli che si è felici di rivederlo; allo stesso modo, quando l’altro se ne va è buona regola fargli capire che vi mancherà. Non servono grosse smancerie, basta prendere la buona abitudine di salutarsi affettuosamente con un bacio e un sorriso.

Non dimenticate di infarcire la vostra comunicazione con parole dolci e complimenti per il partner, del tipo: “oggi sei bellissima/o”, “come ti sta bene quel maglione”, “hai fatto un ottimo lavoro”. Infine, è importante definire un progetto comune da raggiungere come coppia, che sia un trasferimento, il matrimonio, dei figli, o semplicemente un viaggio.

Migliorare la comunicazione con il partner è la base di qualsiasi relazione sana. Se pensate di non farcela da soli vi ricordo che potete usufruire della mia consulenza, saprò guidarvi in un percorso di crescita e condivisione. Dire “non riusciamo a comunicare”, ammettere il problema, è già un grande passo. Una volta riconosciuta la crisi di coppia, non resta che lavorare per rendere la relazione felice e duratura.

Scritto da: Adriano Rossi Sociologo Roma I Maverick
Bibliografia:  La conversazione necessaria I. Maverick
___________________________________
Copyright Adriano Rossi 2019 R.M. Media Di Rossi M. PI 02909760601

Dott. Adriano Rossi
___________________
PI 02909760601
Skipe Live
________________________
live:info_1057026
______________________________________
riconquistare un ex
Torna ai contenuti