Come recuperare una relazione in crisi - Adriano Rossi - Sociologo

Strategie e tecniche per far tornare un ex
Vai ai contenuti

Come recuperare una relazione in crisi

ARGOMENTI > Crisi di Coppia

COME RECUPERARE UNA RELAZIONE IN CRISI

 
Come recuperare una relazione in crisiUna delle prime caratteristiche di una relazione in crisi è essersi trascinati dentro questa situazione per troppo tempo senza prendere le giuste precauzioni e rivolgersi ad un esperto quando la situazione è già sull'orlo del baratro. A quel punto recuperare un rapporto in crisi
In questo articolo su unadonna.it ho già analizzato il problema, in questa sede cercherò di concentrami su quelli elementi che devono essere messi in atto "da subito" per creare una nuova armonia di coppia che manca da tempo.
 
Quali sono i segnali che la crisi di coppia ha raggiunto dei livelli molto pericolosi?
 
La mancanza d'amore! Lentamente si sono spenti tutti quei gesti, quelle attenzioni, quelle premure che avevano da tempo caratterizzato la coppia. Un graduale e lento spegnersi delle emozioni positive al quale ci si è abituati. Ecco che un gesto carino diventa un'eccezione e si è consapevoli di questo.
 
Le emozioni e sensazione negative. Nel momento in cui una coppia inizia a disinnamorarsi piccole incomprensioni iniziano a diventare vere e proprie discussioni, è anche frequente una certa mancanza di rispetto. Ogni elemento passato legato all'amore ed armonia di coppia inizia a scomparite. Il tono di voce, lo sguardo, la postura, sono elementi che in una relazione in crisi cambiano radicalmente. probabilmente non avete mai visto il vostro partner essere così aggressivo e poco attento alla vostra sensibilità.
 
Mancanza di tempo per il partner. Questo è un altro elemento presente in moltissime coppie che si sono rivolte a me per risolvere la loro crisi di coppia. Prima della crisi tutto il tempo era condiviso, successivamente si condivide il tempo per sbrigare le faccende famigliari, per i figli, per le bollette ma non più per momenti di rilassatezza. Vacanze, cene, passeggiate diventano un lontano ricordo.
 
Mancanza d'intimità. Probabilmente questo è l'aspetto più evidente di una relazione in crisi. Lentamente ci si abitua a non fare più l'amore o farlo sempre di meno con il proprio partner, addirittura manca l'input, lo stimolo, la voglia di farlo. C'è sempre uno dei due che si allontana lentamente ed all'altro non resta che adattarsi a questo nuovo schema di coppia.
 
Tutti questi segnali evidenziano che la coppia deve correre immediatamente ai ripari se vuole darsi delle chance di sopravvivenza. La vera ragione del lento allontanamento del partner è da ricercare in un insieme di cause, anche se una potrebbe essere stata la causa scatenante. Quando si ha la febbre ci si sente stanchi, affaticati, senza appetito, con la temperatura corporea più alta della norma.
 
Tanti segnali scatenati da una sola infezione. Così quando la coppia entra in crisi, ci sono molti segnali che determinano una determinata condizione ma una sola è la causa.
 

I casi di studio più frequenti

 
Quali sono le coppie che più corrono il rischio di vivere una crisi di coppia?

Generalmente sposate da più di 10 anni, con uno o due figli. Chiaramente ho analizzato anche crisi che avvengono in coppie che convivono da pochi anni così come in coppie che stanno insieme da 20 - 30 anni a indubbiamente la percentuale maggiore è nella prima fascia descritta.

Come mi descrivono la propria crisi?

Ciao Adriano, è da tempo che mio marito mi trascura. Posso dire che resta un padre molto attento nei confronti dei figli e si preoccupa se sto male ma per il resto non c'è più nulla. Il sesso è diventato un lontano ricordo, non mi sfiora con un dito. (Spesso si dorme da separati in casa). Mi ha confessato che mi vuole bene ma che non prova più attrazione. Ho paura che abbia un'altra e che prima o poi se ne andrà di casa. Non si sente più innamorato ma allo stesso tempo non vuole andare da un terapista di coppia per risolvere il nostro problema.
 
Ovviamente ci sono molte varianti ad una situazione del genere ma questo è di norma la situazione tipica di una relazione in crisi.
 
Puoi anche vedere questa mia iconografia su Pinterest che riepiloga in maniera sintetica quanto ci siamo detti finora.
 
Una crisi di coppia è inoltre caratterizzata da una grande sofferenza d'amore in quanto la parte debole è costretta a subirla rendendosi conto della propria impotenza ad agire.
 

Perché ci si sente impotenti quando il proprio partner si sta allontanando?

 
Perdita InteresseLa principale causa è la propria zona di comfort, che non riguarda solo l'ambiente a cui ci si è abituati ma soprattutto i propri schemi mentali. Cercare di convincere il partner che tutto cambierà in futuro, che si riconoscono i propri errori, che si migliorerà serve a ben poco.
 
Chissà quante volte si è tentato di parlare al partner per convincerlo che tutto sarà diverso senza nessun risultato, anzi, probabilmente questa insistenza provoca un maggiore allontanamento.
 
Il problema nasce dalla perdita d'interesse. Dopo anni di vita insieme ci si fa un'idea stereotipata dell'altro. Lei o lui è così, non si prende più cura di se, a causa dei figli lentamente si è allontanata, si litiga spesso, non ci si sente più attratti.
 
Questa parola "attrazione" ha un significato enorme all'interno di una coppia in crisi.
Molte donne mi scrivono di voler riconquistare il proprio uomo anche quando continuano ancora a vivere insieme consapevoli della totale perdita d'interesse del partner.
Sono consapevoli di non essere più interessanti dopo anni di vita insieme, il problema è che non si sa come far sentire di nuovo innamorato il proprio partner.
 

Come tornare in armonia con il partner

 
Come tornare in armoniaIl processo è più complesso di quello che si crede, ci vuole la giusta tempistica che è diversa da caso a caso e nella fase iniziale riguarda soprattutto se stessi.
 
Molte persone ritengono che bisogna lavorare sull'altro, su chi ha perso interesse e non sente più amore ma è un errore, nella fase iniziale bisogna concentrarsi sulle proprie paure e sugli schemi mentali a cui ci si è abituati.
 
Molte donne, ma anche uomini, quando si rivolgono a me sono consapevoli delle proprie mancanze. Se solo fossi stato più attenta ai suoi bisogni, se solo fossi stata meno polemica e gli avessi lasciato i suoi spazi, se lo avessi pressato di meno, etc... Mentre riconoscono i propri errori più difficilmente accettano l'idea che il cambiamento sia la chiave di tutto.
 
Perché non si sa come cambiare, come tornare a sentirsi bene con se stessi, ad amare se stessi. Quando ci si sente sempre meno amati e meno attraenti per il proprio partner subentra uno stato di malessere, l'autostima ne risente pesantemente ed è facile entrare in depressione. Questo stato di malessere subentra lentamente nelle proprie convinzioni, ad esempio:
 
· ho sbagliato e ne pago le conseguenze,
· non sono più attraente come una volta
· non sono all'altezza delle altre,
· troverà una più giovane e meno stressante di me,
· non merito di essere felice, etc...

Per questa ragione l'aiuto di un serio professionista è fondamentale. Più non si sta bene con se stessi più si diventa infelici, la propria forza di amare diminuisce e si entra in un loop dal quale è difficile uscire ma posso assicurare, visto i risultati ottenuti, che con la corretta analisi del problema ed il giusto metodo chiunque può tornare a sentirsi bene con se stesso.
 
La crisi di coppia deve rappresentare una fase di reale cambiamento, guai illudersi che aggiustando una cosa qui ed una cosa li una situazione così complessa possa sistemarsi. Il cambiamento deve essere reale e deve coinvolgere molte aree della propria vita. Nella coppia con il tempo si instaurano meccanismi automatici di comunicazione. Entrambi sanno perfettamente come reagirà o risponderà l'altro  a determinati stimoli. Inoltre dopo anni di vita insieme si crede di conoscersi benissimo, manca l'entusiasmo perché si continuano a ripetere sempre le stesse cose.
 

Scopri il tuo vero valore

 
Bisogna iniziare a riscoprirsi a partire della piccole cose. Quello che si evidenzia già dalle prime sedute è l'aver rinunciato per troppo a tutta una serie di attività per mancanza d tempo o di soldi. Il primo step è iniziare a fare tutto ciò che si è sempre rimandato, diventare egoisti, nel senso di iniziare a pensare a se stessi. Iniziare ad amare se stessi è un vero lavoro per chi ha rinunciato a se stesso per lungo tempo.
 
Riprendere i contatti sociali  smarriti da tempo, riscoprire la propria femminilità prendendosi cura di se stesse come mai prima. Esercitarsi quotidianamente con un programma collaudato da tempo
 
Soprattutto bisogna cambiare vecchie abitudini consolidate. Molte donne, sentendosi sempre più trascurate dal proprio marito, non fanno altro che tentare di compiacergli mostrandosi sempre più affettuose ed attente ai loro bisogni. La paura di perdere il partner è così forte che molte diventano delle vere e proprie zerbine non sapendo che in questo modo allo allontanano ulteriormente.  
 
Relazione in crisiRecuperare una relazione in crisi implica un grande cambiamento dei vecchi schemi prestabiliti. Quando c'è una crisi non c'è più equilibrio, nella coppia c'è chi da tutto e chi non da più nulla perché demotivato. Scoprire come eliminare questo squilibrio apre le porte per una coppia più forte e solida di prima.
 
Il mio obiettivo è creare una nuova coppia, non sistemare qualcosa di rotto. Tornare insieme senza aver creato nuove ed entusiasmanti ragioni per vivere insieme non porterebbe a nulla. Come dicevo all'inizio sarà un percorso tortuoso, fatto di ostacoli imprevisti e di inattese aperture ma che alla fine porterà al raggiungimento di una coppia nuova, funzionale, unita dall'amore e dal rispetto reciproco.
___________________________________
Copyright Adriano Rossi 2019 R.M. Media Di Rossi M. PI 02909760601

Dott. Adriano Rossi
___________________
PI 02909760601
Skipe Live
________________________
live:info_1057026
______________________________________
riconquistare un ex
Torna ai contenuti