Come Riconquistare la Ex - Adriano Rossi - Sociologo

Strategie e tecniche per far tornare un ex
Vai ai contenuti

Lasciare andare un amore o riconquistarlo?

Adriano Rossi - Sociologo
Pubblicato da in Recuperare Autostima · 27 Giugno 2019

Lasciare andare un amore o riconquistarlo?


A volte è davvero complesso lasciare andare un amore quando si provano ancora forti sentimenti, quando l'amore non riesce a svanire, quando la mente non fa altro che ricordare tutto ciò che si è fatto e costruito insieme. Eppure ci sono amori che devono essere lasciati andare, non tutte le relazioni sono recuperabili. Ostinarsi nel tentativo di tornare con un ex, quando tutte le condizioni fanno supporre che non ci siano più le condizioni, porta ad un unico risultato, allungare di molti mesi la fase della sofferenza post rottura, intaccare pesantemente la propria autostima, privarsi di una nuova potenziale relazione appagante.

Perché ci si ostina a riconquistare un uomo?

 
Le vere cause che possono spingere una persona a voler tornare a tutti i costi con un ex possono essere molto profonde. Fermarsi all'apparenza sarebbe un errore. Dietro questo desiderio non c'è solo quell'ex magnifico il cui ritorno renderebbe tutto perfetto di nuovo, bensì un vuoto interiore, un'incapacità di sentirsi bene con se stessi senza l'altro.

Per alcune persone la presenza di una persona accanto è rassicurante, permette di concentrarsi su altro dimenticando i propri bisogni e le proprie aspirazioni. Ci si abitua così tanto ad una vita di coppia da dimenticare la propria individualità. Questa è ragione che scatena un vero e proprio caos emotivo quando l'altro si allontana. Senza l'altro non ci si riconosce più e questo vuoto esistenziale scatena mille paure.

Perché un amore può finire?

 
Sono davvero molteplici le ragioni che possono portare alla fine di un amore, tuttavia c'è sempre una causa alla base delle diverse motivazioni che un ex adotta per abbandonare un rapporto, non avvertire più attrazione nei confronti dell'altra persona. Questo lento disinnamoramento ha origini lontane, per questo mi sorprendo quando alcune lettrici mi dicono che sono state appena lasciate e che la decisione del proprio uomo è stata come un fulmine a ciel sereno.

I segnali che anticipano la fine di una relazione sono sempre presenti ed evidenti, tuttavia spesso la routine, l'abitudine a discutere e la zona di comfort fanno supporre che tanto non cambierà nulla. Ci sono relazioni che possono essere recuperate, specialmente quando non c'è stata mancanza di rispetto, violenza verbale e fisica, quando le ragioni che hanno portato  della fine dell'amore possono essere in qualche modo aggiustate.

Quando bisogna lasciare andare un amore?

 
Nella mia vita di consulente e coaching analizzo quotidianamente molte relazioni in crisi, alcune finite da giorni ed altre da molto tempo. Ci sono sempre degli elementi che possono facilmente predire la possibilità di un ritorno di fiamma, la rinascita di un amore che apparentemente sembrava finito, anche quando uno dei due ha un'altra persona accanto.
 
Allo stesso tempo ci  sono dei segnali forti e potenti che indicano quando è il caso di non riconquistare un ex, quando è meglio per la vita di entrambi lasciare andare e ricominciare da soli.
 
Se sei alla ricerca di come superare la crisi di coppia allora ti consiglio di leggere il mio articolo:  Come Superare una Crisi di Coppia

1. Mancanza di rispetto
Molte persone ritengono che mancarsi di rispetto faccia parte del loro modo naturale di agire in coppia. Frasi come: è vero, a volte ci manchiamo di rispetto ma ci amiamo, oppure lui mi tratta spesso male ma so che in fondo è una brava persona.
 
Spesso si manifesta in maniera verbale con parole offensive e lesive. Si tende cioè a ferire l'altro nel proprio intimo, a sminuirlo, a farlo sentire una nullità. Molte donne, ahimè, accettano delle relazioni basate sulla sudditanza psicologica, spesso perché non riescono ad esprimere davvero se stesse ed hanno una scarsa autostima.
 
La mancanza di rispetto può manifestarsi nelle mura domestiche e qualche volta anche in presenza di altri. Quando avverti un senso di sopraffazione da parte del tuo partner, offese verbali continue ed offensive, allora devi trovare la forza di abbandonare una relazione malata. Molte donne sperano che il proprio uomo prima o poi cambierà. Se sono anni che si subisce una sorta di mortificazione allora non è il caso nemmeno di pensarci, abbandona per prima la relazione.

2. Violenza fisica e psicologica
Su questo argomento si potrebbe scrivere un vero e proprio trattato psicologico. Perché le donne che subiscono violenza famigliare non riescono a trovare la forza per staccarsi da un uomo violento? I numeri ISTAT indicano che il numero delle vittime e le forme di violenza sono impressionanti, se volete approfondire leggete l'articolo su questo link: https://www4.istat.it/it/violenza-sulle-donne/il-fenomeno/violenza-dentro-e-fuori-la-famig/numero-delle-vittime-e-forme-di-
 
Le cause principali che portano una donna ad accettare una simile violenza sono:
·        aver assistito a scene di violenza e sopraffazione famigliare
·        disparità di genere
·        Basso livello di istruzione
·        Avere subito violenza fisica e psicologica da bambino
·        soprattutto accettare la violenza come fatto culturale
Si legge di tutto su questo argomento, sulle cause che generano queste situazioni ma perché alcune donne non riescono a lasciare un uomo violento?

3.  Quando la donna non comprende di essere una vittima di violenza
Cosa c’è che ostacola all’interno della vittima il suo processo soggettivo di devittimizzazione? Quale legame tiene legata una donna al carnefice che la manipola, la controlla e la offende? Perché alcune resistono così a lungo alle umiliazioni, alle molestie, alla violenza? Il primo elemento che emerge è che molte donne tendono a minimizzare la violenza subita, che emerge prepotentemente nella sua crudezza solo quando una donna trova la forza di lasciare il proprio carnefice.
 
La loro resistenza alle violenze subite è anche dovuta alla errata convinzione di poter cambiare un partner che viene visto come fragile, e qui nasce il paradosso che è la donna abusata che pensa a proteggere il suo uomo violento, come fosse un bambino sfortunato. Alcune si sentono addirittura responsabili del loro modo di fare. Perché una donna vive questo strano senso di empatia e comprensione nei confronti del suo carnefice? Perché spesso dopo la violenza subita il proprio carnefice riempie la vittima di molte attenzioni e si mostra pentito. Un legame malato e che si basa sul circuito maltrattamento/premura, coercizione/consenso inconscio e che si fonda su relazioni di dipendenza, plagio, abuso, false premure.

4.  Altre situazioni nelle quali è preferibile lasciar andare un amore
Molte donne restano con il proprio compagno o marito anche dopo ripetuti tradimenti. Diverse  donne mi raccontano di stare con un marito che ha un'altra perché non trovano la forza di lasciarlo, anzi, lo rivorrebbero esclusivamente nella loro vita. Si giustificano con la presenza dei figli, di un mutuo, di un futuro incerto senza l'altro, quindi preferiscono tenere a casa un marito che, malgrado i palesi tradimenti, da sicurezza piuttosto che affrontare il proprio dolore ed il proprio dramma  traendone le giuste conclusioni, cioè che non c'è più nessun rapporto e voler tenere in vita una relazione malata porterà solo danni ulteriori in futuro.
 
Conclusioni
Ci sono delle condizioni nelle quali voler riconquistare un uomo, che sia esso un marito o un compagno, è possibile. In questi casi aiuto in questo percorso molto tortuoso le mie lettrici. Ci sono tuttavia situazioni nelle quali sono pronto ad aiutare quelle persone che per molteplici cause, concie ed inconsce, proprio non riescono a staccarsi da un uomo violento e traditore. Non riescono a lasciar andare un amore, spesso per dipendenza affettiva o per bisogno di sicurezza.

Bisogna in questo caso accompagnare la lettrice in un lento percorso di rinascita, di riscoperta del proprio essere unico e speciale, delle proprie potenzialità Non si tratta di far "aprire gli occhi" piuttosto di riappropriarsi del proprio "se" ferito, ritrovando la voglia di riemergere.
Approfondimenti:






Nessun commento
___________________________________
Copyright Adriano Rossi 2019 R.M. Media Di Rossi M. PI 02909760601

Dott. Adriano Rossi
___________________
PI 02909760601
Skipe Live
________________________
live:info_1057026
______________________________________
riconquistare un ex
Torna ai contenuti