Come Riconquistare la Ex - Adriano Rossi - Sociologo

Vai ai contenuti

Come Gestire un rapporto tra amanti

Adriano Rossi - Sociologo
Pubblicato da Adriano Rossi in Relazioni · 8 Novembre 2019
Tags: RapportoTraAmanti

Come Gestire un rapporto tra amanti

Una relazione tra amanti ha delle caratteristiche e peculiarità molto diverse dal rapporto tra coniugi. La monogamia è fondamentale per una relazione sana ma nel mondo reale quasi nulla funziona come dovrebbe. Così capita che nella vita di ciascuno possano esserci delle deviazioni la cui durata può essere breve o molto lunga. Gestire un rapporto extra coniugale è davvero dispendioso, tuttavia la relazione si sono il fuoco che alimenta l'energia che li sostiene, almeno fino a quando dura. Ed è questo il vero problema, non ci sono regole fisse per quanto riguarda la gestione di una relazione tra amanti.

Ho analizzato moltissimi casi di relazione tra amanti e posso assicurare che per quanto possano esserci delle situazioni comuni, ogni rapporto è specifico e richiede un'attenta analisi. Per questo ti consiglio di continuare a leggere questo articolo fino alla fine, troverai preziosi consiglii e metodi di comportamento da attuare in base al caso specifico che stai vivendo.

Iniziamo con il definire correttamente cosa è un rapporto extra coniugale. Secondo il vocabolario Treccani extraconiugale (o estraconiugale)– Che avviene fuori del rapporto matrimoniale: relazione e, rapporti e, scappatelle extraconiugali.
 

Perché si tradisce

Il rapporto tra amanti ha delle motivazioni profonde, spesso il tradimento
è la salvezza di molti matrimoni finiti, la valvola di sfogo che permette di continuare a vivere con la stessa persona anche se non si prova più attrazione e amore.
Vivere insieme da coniugi, affrontando le problematiche della vita, comporta spesso un logoramento di certi meccanismi che nella fase iniziale, quando i coniugi si sono innamorati, erano naturali ed istintivi.
Se il sesso, la curiosità verso l’altro, la voglia di conoscersi, il desiderio di costruire qualcosa insieme, all’inizio appariva in una prospettiva desiderabili, alla distanza tutto diventa più complesso. Molte coppie entrano in crisi e non sempre questa emerge chiaramente nella quotidianità. La zona di comfort incide molto sulla vita della coppia, ci si abitua lentamente ad uno stile di vita che tende ad appiattire la natura stesse delle persone.

Le difficoltà della vita impongono nuove priorità, si inizia a dare per scontato il partner, la relazione diventa il luogo degli obblighi e delle responsabilità e non più il luogo che si era immaginato nella fase iniziale. Molti elementi fondanti della coppia, in primis il sesso, iniziano a mancare. In questa ottica l'amante diventa la salvezza stessa della coppia, anche se non ne è consapevole.
I dati Istat sulla situazione dei matrimoni e divorzi in Italia è una lettura esaustiva della fragilità delle attuali relazioni di coppia.
Analizziamo di seguito le diverse tipologie di relazioni extra coniugali.

Relazione extra coniugale tra sposati

E' il tipo di relazione più diffusa, entrambi sposati, entrambi infelici nel proprio matrimonio ed entrambi bisognosi di esprimere se stessi in una relazione dove riescono a sentirsi amati. Gestire un rapporto tra amanti entrambi sposati indubbiamente semplifica le cose. Questo tipo di relazione è quella che dura un tempo maggiore in quanto entrambi si trovano a vivere realtà molto simili. Hanno una durata medio - lunga, anche molti anni insieme. Non di rado seguo lettrici che vivono una relazione extra coniugale anche da più di 5-10 anni. In questi casi sarebbe più corretto definire l'amante una seconda moglie. All'interno di questi rapporti non c'è la pressione tipica delle relazioni clandestine tra sposati e single, che impone prima o poi di lasciare il proprio partner. C'è un accordo tacito a continuare a vivere la relazione il più possibile questo rapporto per poter sopperire alle mancanze del proprio matrimonio.

Se anche tu vuoi essere seguita vai alla PAGINA CONSULENZA e scoprirai come contattarmi.

Seppur vissute con grande passione e per tempi molto lunghi l'intensità emotiva di questi rapporti tende a spegnersi lentamente nel tempo. La consapevolezza di non poter lasciare il proprio partner e la presenza dei figli crea le condizioni di un distacco che non sempre è indolore. Inevitabilmente c'è chi ha investito di più nel rapporto, chi sarebbe anche disposto a mettere tutto in discussione pur di vivere insieme alla persona amata ma questo non basta. Le ragioni sono da ricercare nelle caratteristiche pecuniarie di questi tipi di tradimenti. La loro lunghezza lentamente crea condizioni simili a quelle che si vivono in una relazione matrimoniale, iniziano ad esserci più obblighi, maggiori richieste, un calo del desiderio sessuale.

Ad ogni modo se vuoi approfondire questo aspetto ti invito a leggere il mio articolo:

Relazione extra coniugale tra sposato e single

Come gestire una relazione extraconiugale
In una recente statistica il 45% degli Italiani ha dichiarato di aver tradito il partner almeno una volta, una delle percentuali più alte di Europa. Una buona fetta di questi tradimenti avviene tra una persona sposata ed una single. Ho analizzato negli anni numerose relazioni clandestine di questo tipo, sono le più intense emotivamente, le più eccitanti, le più coinvolgenti ma anche le più dolorose. In questo articolo mi soffermerò sul tradimento tra un uomo sposato ed una ragazza single.

Una delle caratteristiche principali di queste relazioni è il ruolo della persona sposata che non è mai lineare, anzi, alla lunga cambia radicalmente, ma andiamo con ordine. L'uomo sposato per entrare nella vita della persona single nei primi tempi è semplicemente perfetto. Spesso è l'amico di famiglia, altre volte il capo nel posto di lavoro, altre ancora una nuova conoscenza, di fatto però è semplicemente l'uomo ideale nella fase iniziale. Amorevole, attento, scrupoloso, presente, così perfetto che difficilmente non ci si può innamorare.

La persona single perde completamente la testa e se nella fase iniziale accetta la situazione alla lunga inizia a reclamare maggiori attenzioni e vede nella moglie dell'amante l'unico ostacolo al rapporto, ma si sbaglia. La moglie tanto denigrata dall'amante, in questi rapporti non ha il ruolo fondamentale che gli si attribuisce. Le giustificazioni usate da un uomo sposato sono sempre le stesse:
  • Non abbiamo più rapporti intimi da tempo
  • Da quando è nato nostro figlio io non esisto più per lei
  • E' cambiata, non è più la donna che avevo sposato
  • Non la amo più da tempo, ne provo attrazione
  • Non posso lasciarla per i figli
  • Non posso lasciarla perché si sentirebbe male

A queste giustificazioni spesso si aggiunge una promessa, che verrà sempre rimandata, lascerò mia moglie per stare con te. Questa è una promessa molto subdola perché illude, da speranza, ed invece solo una piccola percentuale di uomini la mantiene. Per la maggior parte degli amanti non è mai il momento giusto per separarsi, e quando l'amante inizia a reclamare quello che è stato promesso non fanno altro che allontanarsi e chiudere il rapporto. In questo caso può essere molto utile leggere il mio articolo: come riconquistare un uomo

Quanto dura un rapporto tra amanti

Qual è la durata ottimale di una relazione extra coniugale. Se almeno per uno dei due il tradimento è una esigenza legata al sesso per l'altra si potrebbe trattare di vero amore. D'altronde i meccanismi psicologici che portano alla costruzione di un rapporto tra persone sposate è la stessa di quando ci si innamora da single. Due persone si conoscono e sono all’inizio del loro percorso comune, non avvertono il peso del tempo e si desiderano ardentemente. Tutto quello che accade agli esordi di un amore è nuovo, leggero, piacevole ed eccitante.

Ma quanto dura una relazione extra coniugale? C'è una regola, una data di scadenza, un momento oltrepassato il quale la relazione evolve o finisce? Ci sono relazioni che durano qualche settimana, altre durano anni, tutto dipende dal grado di coinvolgimento degli attori in gioco. Si potrebbe facilmente obiettare che durano finché c'è passione ed eccitazione ma in un rapporto tra amanti ci sono altri elementi più profondi ad unire la coppia.

L'amante è spesso la valvola di sfogo di un rapporto famigliare finito, non è solo sesso o sentimento. Un uomo può vedere nell'amante l'opportunità di esprimersi liberamente, di uscire fuori dalla zona di comfort di una vita famigliare priva di emozioni, di riappropriarsi di un ruolo che da tempo non avverte più con la moglie. Questo bisogno interiore dell'uomo può portare avanti una relazione clandestina per molto tempo, almeno fino a quando non intervengono delle cause superiori. Quali sono queste cause che possono interrompere rapidamente una relazione tra amanti?

1. La scoperta da parte della moglie della possibilità che il marito si stia vedendo con un'altra donna
2. L'amante, stanca di questo ruolo dopo anni di promesse sempre rimandate, chiede di fare un passo in avanti nell'ufficializzazione del rapporto clandestino.

Queste due condizioni creano un forte stress emotivo nell'uomo, che per sua natura è abitudinario e non ama i grandi cambiamenti. Di fronte al nuovo scenario l'uomo cambia radicalmente nei confronti dell'amante, inizia  a mostrarsi più duro, meno comprensivo, in altre parole inizia il suo distacco che può essere più o meno lungo. Per la prima volta un amante avverte la reale conseguenza delle proprie azioni, malgrado siano diventate reali le condizioni tanto auspicate da tanti amanti durante il rapporto clandestino.

Molte mie lettrici affrontano questa fase con paura ed incredulità, quell'uomo che prometteva che avrebbe lasciato la moglie al più presto, non appena scoperto il tradimento tira i remi in barca, non risponde più al telefono, anzi, invita a non essere più contattato.

Non tutti agiscono così fortunatamente, non tutti sono abili mentitori, ci sono casi in cui è la paura del cambiamento ha frenare gli uomini. Cosa in realtà non vogliono cambiare?

Quella vita di cui dicevano di essere insoddisfatti, la moglie che non amano più e con la quale i rapporti sessuali sono un mero ricordo, il rapporto con i figli, il giudizio dei parenti ed amici. Preferiscono cercare a tutti i costi il perdono della moglie piuttosto che affrontare tutte le conseguenze di una separazione. Poi c'è chi lascia davvero tutto pur di vivere il nuovo rapporto, tuttavia la maggior parte degli uomini, quando si tratta di lasciare una moglie, l' amante, la compagna o la fidanzata non decide, non lascia, ma crea le condizioni affinché venga lasciato.

Come tenersi stretto un amante

Molte donne non riescono a , entrano in crisi, vivono stati semi depressivi, farebbero di tutto pur di tornare con un ex. Allora come far durare l'amore con l'amante e creare da subito le giuste condizioni che si desiderano vivere? Non tutti gli amanti vogliono lasciare i rispettivi partner, così come c'è chi desidera vivere la  relazione in maniera esclusiva, non sentendosi più una seconda scelta. I suggerimenti che seguono hanno dato a molte coppie di amanti una forte stabilità nel tempo e creato le condizioni per ufficializzare la relazione nel tempo.

  • Non mostrarsi troppo dipendenti dall'altro, soprattutto nei primi mesi di relazione.
  • Non accelerare i tempi, bisogna godersi il tempo vissuto insieme
  • Essere spontanei, essere se stessi, non cercare di nascondere quelli che vengono vissuti come difetti
  • Dopo i primi mesi di relazione essere chiari su ciò che si vuole. Questo è uno step fondamentale. Se non si vuole essere l'amante a vita ma si desidera vivere l'altro in maniera esclusiva bisogna chiarirlo adesso
  • Non accettare eventuali scuse o giustificazioni che rimandino sempre l'eventuale separazione dalla moglie, molti uomini potrebbero continuare per anni a non trovare il momento giusto
  • Essere comprensive, se il vostro amante ha dei figli o delle situazioni davvero complesse, bisogna non essere troppo rigide.
  • Crea una relazione dinamica e non statica, se la relazione inizia a vivere la stessa routine apporta dei cambiamenti.
  • Impara ad ascoltare ed insegna al tuo partner di fare altrettanto. Questo vi permetterà di vivere un rapporto pieno di emozioni, intenso e felice.



2 commenti
Voto medio: 125.0/5
Federica
2019-11-09 11:10:11
Il tuo articolo è davvero interessante, lo letto tutto d'un fiato e non sai come mi riconosco nelle tue parole. Sono stata 3 anni l'amante di un uomo che dal primo momento ha fatto tutto per conquistarmi. Mi diceva di non amare più la moglie da tempo, anzi, non avevano rapporti sessuali da anni. Era costretto a restare con lei per il figlio ma grazie a me aveva trovato la forza di separarsi dalla moglie. Stufa delle sue continue promesse ho iniziato a dargli delle date e questo lo ha spaventato.
Si è ritirato lentamente, fino a bloccarmi e cancellarmi da tutto. Alla fine ho saputo che sta uscendo con una sua collega. Mi ha mentito dall'inizio, ha giocato con i miei sentimenti e fa davvero male. Grazie Adriano, leggerti mi ha chiarito molte cose.
Pina
2019-11-19 10:27:45
Grazie mille Adriano, trovo il tuo articolo davvero molto professionale. Io lo amo da 3 anni, so che non lascerebbe mai la moglie per questo ho cercato di lasciarlo più volte ma poi torna alla carica ed io non riesco a resistergli. Lui sa che sarei disposta a tutto per lui ed è questo che gli permette di fare ciò che vuole con me. Voglio trovare la forza di cambiare tutto.
___________________________________
Copyright Adriano Rossi 2019 R.M. Media Di Rossi M. PI 02909760601

Dott. Adriano Rossi
___________________
PI 02909760601
Skipe Live
________________________
live:info_1057026
______________________________________
riconquistare un ex
Torna ai contenuti